Macerata-Italia-Europa, emozioni sportive

September 25, 2005, 12:15 pm

Image

A MACERATA – Giovanna Palermi
Brave comunque! Ier sera la Fabi Macerata Softball ha perso al tie-break la finale scudetto contro Bollate. Non è bastato il vantaggio di giocare le gare decisive davanti al pubblico amico per la squadra di coach Obletter, che tra l’altro godeva dei favori del pronostico. Il palmares della Fabi resta dunque fermo a cinque scudetti (quattro di fila dal 1998 al 2001 e quello della passata stagione) e quattro Coppe dei Campioni di cui l’ultima arrivata qualche settimana fa. Insomma la stagione della Fabi è stata comunque un successo e queste ragazze vanno ringraziate per tenere alto il nome di Macerata in tutta Europa. Visto l’anno di stop per la maternità di Marta Gambella, quest’anno il capitano di questo squadrone è stata l’esperta Giovanni Palermi, romana classe 1964, che in carriera ha già vinto ben nove scudetti. Ieri non è riuscita a conquistare la sua stella personale… Ma la stella del softball maceratese continua a brillare. Comunque campioni d’Europa!

IN ITALIA – Beppe Grillo
Stasera uno speciale su di lui.

NEL MONDO – Keith Locke
“Se perdo le elezioni mi metto a correre nudo”. Keith Locke, portavoce del Partito Verde neozelandese, ha perso le elezioni e ora dovrà onorare la sua promessa. Locke ha annuciato di voler mantenere l’impegno: “Sarà un evento politico coloratissimo”.
Gli exit poll lo avevano tratto in inganno. Infatti davano per sicuro vincente il partito laburista, appoggiato nella coalizione di governo dal partito dei Verdi. E invece le previsioni sono state ampiamente smentite.
Il povero Locke non poteva prevedere che il Partito laburista della premier Helen Clark – la donna che guida il Paese da sei anni – incassasse così pochi voti. Nelle elezioni che si sono tenute in Nuova Zelanda il 17 settembre, infatti, il partito della Clark ha ottenuto alla Camera dei Rappresentanti solo 50 seggi contro i 49 dei rivali del National Party, guidato da Don Brash, ex presidente della Banca nazionale. La signora Clark l’ha spuntata per un pelo, mentre per il candidato dei Verdi è stata una batosta che ora rischia di trasformarsi in tragicommedia.

NELLO SPORT – Serena Ortolani
Anche ieri è stata tra le protagoniste della netta vittoria dell’Italia (perentorio 3-0 contro l’Azerbaigian) nella semifinale dell’Europeo di pallavolo. Ha appena 18 anni, è la più piccola del gruppo, la più giovane titolare della manifestazione e indubbiamente la rivelazione del torneo. Su di lei si sono accese le luci dei riflettori grazie a quei quattro punti consecutivi di giovedì contro la Russia per una vittoria che ha regalato il primo posto nel girone.
L’Italia giocherà dunque stasera (ore 19, diretta Rai2) contro la Polonia la sua seconda finale europea (la prima persa, a Varna, con la Russia nel 2001). Tra le protagoniste ci sarà una ragazzina che frequenta l’ultimo anno del liceo artistico a Bergamo e che alla domanda “Che farò dopo?” ha risposto: “Spero solo che a Bergamo (il club di A1 dove non è titolare) possa giocare di più”. Se continua così sarà dura tenerla fuori.
Forza Serena! Forza azzurre! Bissare il recente successo maschile all’Europeo sarebbe straordinario.

by Matteo Zallocco

Annunci

settembre: 2005
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

CM Reporters

Giovi, Matteo Zallocco

CM Photo Album

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a questo indirizzo e saranno subito rimosse.

Statistiche

  • 48,011 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: