A Muccia tra chiese e santuari

March 26, 2006, 1:01 am

Dalla sezione Macerata da vivere del forum è partito l’invito a riscoprire alcuni piccoli comuni del maceratese. Dopo Cessapalombo, una nuova tappa ci aspetta. Lasciamoci guidare da Daniele De Felice, giovane utente del forum. Destinazione Muccia e dintorni. Due catene di monti si uniscono tra loro presso il gruppo dei Sibillini; sotto si adagia tra il verde lussureggiante la silenziosa valle. L’acqua scende limpida e rumorosa: è il fiume Chienti che dà il nome a questa fertile vallata. Il verde della vegetazione è interrotto dai tetti, dalle antiche vie, dai rumori di un piccolo paese montano: Muccia, un centro della provincia di Macerata composto da 833 abitanti, a 451 metri di altezza. Una campagna di scavi effettuata nel suo territorio riportò alla luce reperti neolitici databili intorno al 4000 a.C. La storia di Muccia ha origine forse a quei tempi. Muccia deriva dal latino “Muzia”, un antico proprietario Romano che diede a questo territorio il proprio nome. La presenza della Roma imperiale fu facilitata dal passaggio di un’importante strada: la Flaminia. Essa portava da Roma a Foligno e, scendendo dall’altopiano di Colfiorito, oltrepassava Muccia per poi percorrere l’intera regione Marche. Muccia e in particolare la frazione La Maddalena ora sono un punto di riferimento per moltissimi viaggiatori e commercianti. Infatti si può trovare tutto quello che può servire per la vita quotidiana: negozi per i generi di prima necessità e moltissime altre attività commerciali sia all’ingrosso che al dettaglio. Tutto questo in soli 2 km di strada. A Muccia e dintorni come schematizzato nella cartina, vi sono numerose chiese e ruderi di castelli da visitare. A Col di Giove si trova la chiesa di San Giovanni, a Massaprofoglio ci sono la chiesa di S.Andrea e della Madonna del Pantano. Si possono visitare inoltre la chiesa della Madonna di Prefoglio, quella di S.Lucia a Vallicchio di Muccia e il Santuario della Madonna a Col di Venti. Quest’ultima, venne costruita nel 1600, sul luogo in cui, secondo la leggenda, furono costretti a fermarsi due pellegrini tedeschi che volevano condurre a Roma la tavola della Vergine col Bambino. In località Costafiore di Muccia vi sono la chiesa di San Nicolò e della Madonna di Loreto. La foto sotto mostra la Chiesa Santa Maria Di Varano. In stile romanico-gotico, fu costruita nel 1500. E’ una chiesa a pianta ottogonale, costruita dai Varano, signori di Camerino che regnarono nel territorio per trecento anni. All’interno della chiesa si possono ammirare pregevoli opere di Andrea Magistris. In zona si trovano altri resti della presenza dei Signori di Camerino, tra questi i resti del Castello di Prefoglio.

Chiesa Santa Maria Di Varano

Sorge a Coda di Muccia il Santuario del Beato Rizzerio. In Stile Romanico fu costruita nel 1970. In questo eremo riposano le ossa del discepolo di San Francesco di Assisi. L’Eremo è sede dell’omonimo cenacolo vocazionale, con sala riunioni e strutture ricettive complementari.

Santuario del Beato Rizzerio

La piccola piazza di Muccia ospita la chiesa parrocchiale di San Biagio. La struttura della chiesa non fa comunque pensare ad un precedente ed antico tempio. Le pietre con le quali è costruita ed una stupenda loggia nelle sue vicinanze, ricordano un antico palazzo signorile. Al suo interno è conservata una stupenda statua in legno di San Sebastiano scolpita nel 1400. L’altare maggiore conserva le spoglie del beato Rizzerio, compagno di San Francesco d’Assisi.

Chiesa di san Biagio e spoglie del Beato Rizzerio

Nei dintorni di Muccia si possono incontrare numerose edicole votive e alcuni luoghi fortificati tra questi c’èla Torraccia“, o meglio la “Torre di Massa“. Essa si trova nelle vicinanze della frazione di Massaprofoglio (808 m.s.l.m.) e quel che rimane di questa torre medievale sono solo alcuni ruderi. Probabilmente in tempi antichi veniva utilizzata come torre di vedetta per avvistare eventuali invasori provenienti dalla vallata. Per chi fosse interessato a leggere alcuni testi su aspetti storici e culturali su Muccia e dintorni ecco un sintetico elenco.”

Grazie Daniele per il tuo contributo! dove ci accompagnerai la prossima volta?

e da oggi, in via sperimentale, grazie a Google translate, il testo in lingua inglese.

…and have a nice tour to Muccia between churches and sanctuaries…:-)

To Muccia between churches and sanctuaries

The Macerata section living of the forum has left invites it riscoprire some common small of the maceratese. After Cessapalombo, one new stage waits for to us. Lasciamoci to guide from Daniel Happy De, young customer of the forum. Muccia destination and outskirtses. “Two mount chains join between they near the group of the Sibillini; under the silent one is lain down between the lussureggiante green goes them. The water comes down limpid and noisy: it is the Chienti river that gives the name to this fertile valley. The green of the vegetation is interrupted from the roofs, from the ancient ways, the noises of a small country mounts: Muccia, a center of the province of Macerata composed from 833 inhabitants, to 451 meters of height. A campaign of diggings carried out in its datable territory brought back to the light reperti neoliti to us around to the 4000 a.C. Perhaps the history of Muccia has origin to those times. Muccia derives from the Latin “Muzia”, an ancient Roman owner who gave to this territory just the name. The presence of the imperial Rome was facilitated from the passage of an important road: the Flaminia. It carried from Rome to Foligno and, coming down from the plateau of Colfiorito, it exceeded Muccia in order then to cover the entire Marches region. Muccia and in particular the fraction the Maddalena hour is a point of reference for very many travellers and traders. In fact it can be found all what it can serve for the daily life: storees for the kinds the first very many necessity and other asset trades them is $R-all’.ingrosso that by piece. All this in single 2 km of road. To Muccia and outskirtses like outlined in the cartina, there are numerous ruderi churches and of castles to visit. To With of Giove the church of Saint Giovanni is found, to Massaprofoglio there are the church of S.Andrea and the Madonna of the Marsh. The church of the Madonna di Prefoglio, that one of S.Lucia to Vallicchio di Muccia and the Sanctuary of the Madonna to With can be visited moreover of Twenty. This last one, came constructed in 1600, on the place in which, second the legend, two German pilgrims were forced to stop itself whom they wanted to lead to Rome the table of the Vergine with the Child. In locality Costafiore di Muccia there are the church of Saint Nicolò and the Madonna di Loreto. The photo under extension the Saint Church Maria Di Varano. In Romanesque-gotico style, it was constructed in 1500. E’ a church to ottogonale plant, constructed from Varano, getlteman of Small room who reigned in the territory for three hundred years. To the inside of the church pregevoli can be admired works of Andrea Magistris. In zone other rests of the presence of the Getlteman of Small room are found, between these rests of the Castle of Prefoglio. The Sanctuary of the Rizzerio Blessed soul rises to Tail of Muccia. In Romanesque Style it was constructed in 1970. In this eremo the boneses of the disciple of Saint Francisco di Assisi rest. The Eremo is center of the omonimo cenacolo vocazionale, with it knows it receptive reunions and structures. The small public square of Muccia accommodates the parochial church of Saint Biagio. The structure of the church does not make however to think to previous and an ancient one tempio. The stones with which a wonderful one loggia in its vicinities is constructed and, remember an ancient signorile palace. To its inside wonderful statue in wood of Saint Sebastiano carved in 1400 is conserved one. The altar greater conserve the empty ones of the Rizzerio blessed soul, companion of Saint Francisco d’ Assisi. In the outskirtses of Muccia numerous votive newspaper stands can be met and some places fortify to you between these are “the Torraccia”, or better the “Tower than Mass”. It finds in the vicinities of the fraction of Massaprofoglio (808 m.s.l.m.) and those that remains of this medieval tower is only some ruderi. Probably in antichi times it came used like lookout-post tower in order to sight eventual coming from invaders from the valley. For who he was interested to read to some witnesses on historical and cultural aspects on Muccia and outskirtses here a synthetic directory.” Thanks Daniel for your contribution! where you will accompany us the next time?

by giovi

Annunci



marzo: 2006
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

CM Reporters

Giovi, Matteo Zallocco

CM Photo Album

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a questo indirizzo e saranno subito rimosse.

Statistiche

  • 48,011 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: