Le sorprese della Rainbow

September 28, 2006, 12:01 am

Cosa ci fa l’azienda maceratese Rainbow che produce cartoon di successo come la serie delle fatine Winx nell’Angolo della Giovi che ha per fili conduttori gli aspetti culturali dell’alimentazione, i modelli di consumo e il mangia e bevi rigorosamente targato Macerata?
Domanda piu’ che plausibile ma siamo in tema. Di lei abbiamo già parlato e continuiamo a farlo in relazione ai suoi nuovi successi. Dopo la fortunata serie delle Winx è arrivato Monster Allergy, 26 episodi su Rai2 e di nuovo la casa di produzione maceratese ha messo a segno un colpo che le consentirà di esportare sul mercato americano il cartone animato che ha per protagonista Zick, un ragazzino sofferente di tutte le allergie possibili, ma dotato di un sesto senso in grado di valutare l’animo delle persone.
Magari le avete mangiate anche voi e ne avete portata una in ufficio per quando vi viene il buco allo stomaco. Parlo delle merendine, ma oggi i protagonisti non sono loro, bensì le sorprese e i gadget allegati alle loro confezioni. Una strategia commerciale che si è affermata da diversi decenni ed è risultata vincente perché i piu’ piccoli sono attirati dalle confezioni dove campeggiano le immagini dei loro eroi o personaggi delle serie cartoon viste in TV.
Parliamo quindi delle partnership che coinvolgono la Rainbow e il mondo dell’industria alimentare poiché negli ultimi mesi le sorprese di alcuni prodotti dolciari sono proprio i personaggi della fortunata serie delle Winx, poi è arrivato Monster Allergy, entrambi Made in Macerata. Il successo infatti ha portato ad un accordo tra l’azienda maceratese Rainbow e la Kinder Ferrero. Dopo gli ovetti kinder delle Winx sono arrivati gli amici di ‘Monster Allergy’ e nuovi gadgets associati alle confezioni di merendine dell’azienda piemontese, un videogioco per pc, portafogli, giocattoli e personaggi come Zick, l’intraprendente Elena, i Monster-Si ed i temibili Monster-Ska ed ancora il giocherellone Bombo ed il malvagio Magnacat.Il giro d’affari stimato per i prossimi tre anni sui prodotti a marchio Monster Allergy è di 200 milioni di euro, con giocattoli, linea scuola, abbigliamento e tanti altri prodotti.
La nuova promozione iniziata con l’avviarsi del nuovo anno scolastico ha coinvolto non solo gli snacks dolci ma anche un prodotto molto gradito a bambini e adulti. la Nutella® e nuovi e colorati bicchieri da collezionare. Che mondo sarebbe senza Nutella? Recita la pubblicità del prodotto che non eccelle per qualità degli ingredienti come ho già scritto su TRASHFOOD ma che grazie agli investimenti pubblicitari e sponsorship di eventi sportivi a livello internazionale si è affermata spiazzando la concorrenza. Non dimentichiamo che Nutella è anche sponsor della nazionale italiana di calcio. C’è anche la Ferrero tra le aziende alimentari che sono state prese come esempio di marketing particolarmente aggressivo rivolto ai piu’ piccoli, come riportato nel sito di Food Commmission, magari ne riparliamo presto.
Ma la Ferrero non è l’unica azienda che si è aggiudicata la partnership con la Rainbow. Sempre questione di gadgets, mi riferisco alla Salati Preziosi, parente della linea della Dolci Preziosi, e sono così arrivate le chips con le fatine come gadgets.
Attorno alle sorprese associate a prodotti dolciari e/o salati ci sono molti collezionisti, una passione che ha contagiato migliaia di persone in tutto il mondo. In Germania, nel corso degli anni settanta la Ferrero tedesca produsse per la prima volta e distribuì negli ovetti alcune serie di miniature. Questi oggetti erano ispirati a personaggi dei cartoni animati (Asterix, Topolino e Robin Hood) poi sono arrivati tantissimi altri protagonisti.C’è qualche collezionista tra di voi?

Fammi vedere un po’ il sito della Rainbow? Peccato è in costruzione e lo era anche un anno fa.

by giovi


settembre: 2006
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

CM Reporters

Giovi, Matteo Zallocco

CM Photo Album

Piscina,agriturismo il Frutteto

gianna e silvia

da Montalto (MC)

Altre foto

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a questo indirizzo e saranno subito rimosse.

Statistiche

  • 44,880 visite

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: