Archivio per marzo 2007

Ipnotizzati da Ipnocoppu

March 31, 2007, 11:42 am

Alla scoperta dei protagonisti di secondopiero: dopo Guido, tocca ad Ipnocoppu!

Image
Fausto ipnotizzato sopra le Cliffs of Moher.

Nome: Fausto
Cognome: Bompadre
Data e luogo di nascita: 29/08/1979
Professione: informatico

Due aggettivi per autodefinirti: Naturale e frizzante.

Come è nato il nickname Ipnocoppu?
L’ipnorospo di Futurama mi colpì subito per il suo ruolo da “imbabolatore di bambocci”, poi è sempre
accompagnato da un suono molto accattivante: sono attratto da cose che riescono ad ipnotizzarti o meglio ad estraniarti dalla realtà, allontano lo stress!

ipnocoppu
“Coppu” perché so de Magerada!

Sei il 2p del calcetto: portiere e presidente di una squadra militante nel campionato del Csi. Quale dei due ruoli prediligi?(Racconta anche qualcosa della squadra)
Entrambi i ruoli mi danno soddifazioni sceglierne uno mi metterebbe in difficoltà.
Raccontare qualcosa? In cinque anni avrei potuto scrivere cinque libri su come non gestire una squadra! :) Sbagliando si impara….

Quali sono gli sport che ti appassionano di più?
Il calcio a 5, ma il più emozionante è di sicuro il ciclismo, con il suo sottile gioco di squadra basato tutto sul sacrificio (e purtroppo sul doping).

Image
Fausto e il suo amico Andrea ad Hannover per i Mondiali.

La tua squadra del cuore?
La mia! E la Rata!!!!!!!!!!!!!

E il tuo piatto preferito?
Il ventre piatto.

Come giudichi le ragazze maceratesi?
Sono uscite troppo poco di casa…Non so che dire: non pervenute.

Qual è invece per te la ragazza più simpatica della comunità maceratese online?
Dicendone una farei torto alle altre… Faccio torto a tutte allora, sono veramente…

Un utente di secondopiero che ancora non hai conosciuto di persona e ti piacerebbe conoscere?
Mmm, Artorius per dirgli che deve mettere un po’ di hard rock invece che “Gianna” o “Quanto è bello fallamore da Trieste in giù”! (Considerate che da agosto a settembre lo sentirò suonare circa 20 volte! )

Segui la politica? Destra o sinistra?

La seguo e ne rimango sempre deluso per molti motivi: il più grande è che per i politici prima viene la “politica” poi l’amministrazione dello stato. Predisporre le due gabbie ideologiche per le proprie idee è riduttivo e per tanto non mi sento né di destra né di sinistra, rischierei di adattare le mie idee a quelle della parte. Fino adesso ho votato sempre per la stessa persona, è per me il meno peggio e continua a non deludermi più di tanto.

Chi ti è più simpatico tra il sindaco Meschini e il presidente della Provincia Silenzi?
Non li conosco personalmente quindi non vorrei dare un (pre)giudizio, a pelle direi Meschini però.

Cosa ti piace e cosa non ti piace di Macerata?

E’ vivibile quindi giudizio positivo, ma resta troppo noiosa. La provincia è davvero bella. Una cosa che davvero non mi piace (insieme al traffico che è osceno) è l’impossibilità di godermi una passeggiata…do cacchio devo andare per farmela? Mi dispiace dirlo ma non ci sono posti belli per farsene una.

ll Comune più bello della nostra provincia?
Bè lo sapete no? San Ginesio.

Da cosa si lascia ipnotizzare Ipnocoppu?
Purtroppo sono costretto a dare una risposta troppo sdolcinata ma è la verità: dal viso della mia ragazza, però lei non lo deve sapere!

by Matteo Zallocco

L’altra faccia di Cristicchi, Guido allo specchio

March 28, 2007, 8:29 pm

Iniziamo con Guido una lunga serie di interviste ai protagonisti della più frequentata comunità maceratese online. Per conoscerci meglio.

Image

Nome:Guido.
Cognome:Raparo.
Data e luogo di nascita: Macerata 4/3/1977.
Professione: Sales Manager.
Due aggettivi per autodefinirti: distaccato,simpatico.

Image

La tua somiglianza con Cristicchi è indiscutibile, ma ti piace la sua

musica?
A volte si a volte no.

Quando hai iniziato a suonare il basso e quando sono nati i Diabolico
Coupè?
Ho iniziato verso i 18 anni strimpellando il basso di mio fratello;
poco dopo sono nati i Boheme Artistique, con i quali suonavamo Grunge tipo
Nirvana, poi c’è stata una svolta una decina di anni fa con l’innesto
del violino,delle tastiere e del dj e siamo diventati i Diabolico coupè.

Qual è il miglior gruppo della provincia, escluso il tuo?
Mmm, non è che conosca molti gruppi della provincia.. direi gli Ogam ma
anche i Farmacia comunale di Civitanova.

Il tuo cantante preferito?
Beh ,dipende dal periodo, sento veramente di tutto, a parte metal;
andavo matto per i Radiohead come gruppo, e per i Red Snapper;
se parliamo di cantante singolo mi piace Tenco.

Prodi o Berlusconi?
Il meno peggio, cioè Prodi.

Vespa o Mentana?
Mentana nettamente…

Sgarbi o Cecchi Paone?

Sgarbi nettamente, mi fa morire dal ridere; Cecchi Paone proprio no, ma poi che nome è Cecchi Paone?:)

Piero o Franz?
Cavolo, qui ci si gioca l’amicizia! Beh Piero è come un fratello..Franz lo conosco meno.

Conosci il significato della sigla Cadf?
No.

Qual è l’utente di secondopiero che ancora non hai conosciuto di persona e ti piacerebbe conoscere?
Beh Giulia Daici… Pure Lauretta mi sono solo presentato ma mi sembra una persona particolare e interessante (solo donne naturalmente). :)

La tua squadra del cuore?
Juventus.

E il tuo piatto preferito?
Boh i primi piatti in generale.

Cosa ti piace e cosa non ti piace di Macerata?
Mi piace la qualità della vita; non mi piace la viabilità e la mancanza di eventi di cultura, spettacolo etc..
E la mancanza di lavoro!! Ci sono solo uffici e l’università!

Da 0 a 100, quante possibilità ha Guido Cristicchi di arrivare un giorno a Sanremo?
Se Cristicchi non va a Sanremo , Sanremo va da Cristicchi! :)

by Matteo Zallocco

La nostra visita al nuovo Hotel Grimaldi

March 22, 2007, 6:11 pm

Image

Image Gli ambasciatori di secondopiero assieme alla padrona di casa Eleonora Ciaralli.

Non poteva mancare una rappresentanza del nostro sito all’inaugurazione dell’Hotel Grimaldi dei nostri amici Lely e Marco. E così siamo andati a Treia, abbiamo girato per i corridoi dell’elegante albergo, abbiamo visto le stanze, assieme a tanti altri curiosi. Davvero bello il nuovo Hotel Grimaldi che d’ora in avanti avrà un grande obiettivo: unire il turismo alle tradizioni locali. A Treia le bellezze non mancano di certo e se volete conoscerle passate prima dai nostri promoter Lely e Marco, che troverete all’interno di quella splendida struttura che ospita il nuovo hotel. E una volta arrivati lì potreste anche diventare protagonisti di un sito. Eh sì, perchè Eleonora Ciaralli ha un altro obiettivo: realizzare un blog che seguirà passo dopo passo la vita dell’hotel. E il contributo dei clienti non potrà mancare.

Image
Antonio dei Jazz Tonic

L’Hotel Grimaldi ha anche una sala congressi, un ristorante e una sala banchetti. E’ qui che ci fermiamo per il rinfresco e per ascoltare la musica dei Jazz Tonic. Sono state le loro note ad inaugurare l’albergo. E sapete perchè…?
…C’era una volta un sito, la più frequentata community maceratese online, dove un Orso (Tom) ha conosciuto Lely che l’ha anche invitato a curare una rubrica settimanale di vini nel suo blog Viaggio nelle Marche. E poi venne il musicista Antonio dei Jazz Tonic, conobbe l’Orso che le presentò la promoter…Insomma, avete capito, le vie di secondopiero sono infinite.

by Matteo Zallocco

A glass of vino cotto? no, it’s forbidden!

March 22, 2007, 1:01 am

Avevo promesso a me stessa di non tornare sulla storia del portale Italia.it, perchè continuare a farsi del male a leggere certe cose? ma non ci sono riuscita. Diciamo che le Marche e i maceratesi non sono molto amati da Italia.it perché ne hanno scritte di tutti i colori e si stenta a credere che sia tutto vero. Leggete cosa hanno trovato i due marchigiani Paolo e Marco. Sebbene alcune delle imprecisioni segnalate siano state corrette, è strano che altre siano state completamente ignorate. Non amano decisamente Treia che continua a non esistere sul portale, nessuno a distanza di settimane sembra essersene accorto.

Pensiamo ad una famiglia straniera che vuol venire in vacanza nelle Marche e magari ha deciso di fare dei tour enogastronomici. Cosa trova sulle Marche nella versione in lingua inglese? immaginate la scena dei turisti inglesi che se arrivano a Loro Piceno, e qualcuno gli offre il vino cotto, penseranno di aver fatto una cosa illegale a berne un pò. Già perché sul sito Italia.it, c’è scritto che è vietata la vendita del vino cotto. Le solite fonti non aggiornate dell’istituto Geografico De Agostini? Ma come? Se esiste perfino una associazione di produttori! E il vino cotto si trova in vendita nelle sagre già da qualche anno. Vediamo la descrizione che non è affatto invitante senza considerare gli errori.

Vino cotto A homemade preparation deeply rooted in the farmer civilization, mostly present in Macerata and Fermi. It used to be reserved for the great occasions as harvesting, when a son was born a barrel was put aside till his wedding day, or when a child was born it was used to rub down legs and arms believing it would make them stronger. It is obtained from a mixture of different quality of grapes, crushed in mechanical presses, then in a hydrolical one, The wort is cooked is large copper cauldrones on a wood fire till reduced to about 20% of the initial quantity. During the cooking procedure it is skimmed to eliminate impurities, then while still boiling it is poured into small barrels where it is preserved for many years. IThe sale is forbidden. Source: Istituo Geografico De Agostini

E se il giorno dopo volessero andare a Serrapatrona ad assaggiare la vernaccia? Where is? si chiederanno non trovandola sulla cartina stradale. Serrapatrona e Serrapetrona coesistono su Italia.it.

E al ristorante?

Immaginate la scena con il cameriere: C’avemo du crocette o lumachine de mare in porchetta,oppure du spaghettini cui moscioli de Portonovo. Vulè un tantinì de stucafisso all’ancunitana, o na coda de rospo cu le patate e i scarciofi? ‘na porziò de saraghina scotadito?

E il capofamiglia risponde: No, Can I have a Tuna salami? Già, perchè il salame di tonno è dato come una ricetta tipica marchigiana. Scusate, ma ne ho sfogliati tanti di libri di cucina regionale e non l’ho proprio trovato.

Magari qualche parente gli ha parlato del ciauscolo e vorrebbero comprarlo. Potremmo ritrovare sempre la famigliola inglese a Torino, in cerca di ciauscolo, perchè nessuno a distanza di parecchi giorni si è accorto che invece di Pievetorina, sono indicati Pieve e Torino come comuni di produzione del noto salume marchigiano.

Stavo per dimenticarmi della foto che ho scelto per accompagnare il post. L’ho scattata a Braccano, è uno dei tanti murales che potete ammirare se visitate il centro del paesino. Si trova vicino a Matelica. Se capitate da quelle parti, la deviazione è d’obbligo.

by giovi

Doppio Cristicchi, tutti pazzi per Musicultura

March 16, 2007, 4:23 pm

Image

A MACERATA – Simone Cristicchi

E’ tornato ieri a Macerata il trionfatore dell’edizione di Musicultura di due anni fa dopo la recente vittoria a Sanremo con “Ti regalerò una rosa”. E con una rosa, la rosa rossa dell’Università, il rettore Fulvio Esposito ha voluto ringraziare Cristicchi della sua presenza a Camerino. Nel pomeriggio il giovane cantautore ha presentato il suo libro “Centro di igiene mentale. Un cantastorie tra i matti” e il film documentario “Dall’altra parte del cancello” anche al Teatro della Filarmonica di Macerata dove ha poi assistito alle audizioni live.

E’ Musicultura-mania. Il Teatro della Filarmonica quest’anno è sempre pieno di gente durante le audizioni che si stanno svolgendo tutte le sere a partire dalle 21. Si stanno ascoltando sessanta proposte scelte tra i 1.500 brani ascoltati. Sono rappresentate sedici regioni, le Marche possono contare su un gruppo recanatese, uno anconetano e sui maceratesi Diabolico Coupè. La prossima settimana saranno proclamati i sedici finalisti del festival le cui canzoni faranno parte del cd compilation. La giuria di qualità sceglierà poi gli otto vincitoriche si esibiranno allo Sferisterio.
Mai come quest’anno gli occhi (e soprattutto le orecchie) sono puntate su Musicultura. Alle vittorie di Povia e Riccardo Maffoni alla passata edizione sanremese, si sono aggiunti il successo di Simone Cristichhi, un altro ex vincitore di Musicultura, e le parole che Pippo Baudo ha speso nel ricordare questo Festival come un riferimento per Sanremo. La qualità passa per Musicultura, un Festival che è stato il trampolino di lancio per molti artisti. Qualche nome? Gli Avion Travel, Amalia Grè, Patrizia Laquidara, Pacifico, Gian Maria Testa, oltre ai più recente Povia, Maffoni e Cristicchi.
A proposito di Simone Cristicchi durante la serata di mercoledì è anche salito sul palco il suo sosia.

Image
Guido Raparo, bassista dei Diabolico Coupè.
Guardate qui.

Toto-Musicultura: indicate uno degli otto finalisti che vedremo allo Sferisterio.

by Matteo Zallocco

Alimentazione tra spot e sponsors

March 15, 2007, 3:24 pm

Dove sarò il 29 marzo prossimo? A Tolentino, al Castello della Rancia in occasione del 3° Convegno Nazionale: “Lavoro, salute e sicurezza, organizzato dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASUR Marche Zona Territoriale 9 di Macerata. Insieme ad altri relatori, interverrò nella sessione dedicata all’alimentazione e alla salute. Il tema che mi è stato affidato è molto vasto “Stili di vita, alimentazione e salute: una rassegna europea e nazionale dei progetti di educazione e informazione alimentare”. Mancano ancora due settimane, ma sono già numerosi i siti internet che ho consultato per preparare la mia relazione. In rete si trovano molti dati ed emerge che sono davvero tanti i protagonisti coinvolti nell’informazione su salute, stile di vita e alimentazione. Oltre alla stampa, la scuola, associazioni di produttori, vi sono le aziende che hanno un ruolo importante e dalla nascita della piattaforma europea sull’alimentazione e salute, alcune di queste hanno promosso progetti di informazione alimentare e/o preso degli impegni formali al fine di migliorare la qualità nutrizionale dei propri prodotti.

Poiché si riconosce alla pubblicità televisiva un ruolo importante nelle scelte alimentari, in particolare dei più giovani, alcune associazioni di consumatori hanno avanzato la richiesta di ridurre la pubblicità per snacks dolci o salati e bibite gassate durante le trasmissioni TV dedicate ai più piccoli. Bisognerebbe ricordare però che se sulla pubblicità televisiva ancora convergono molti finanziamenti da parte delle aziende, non è solo questa la strada percorsa per pubblicizzare i propri prodotti. Una delle nuove strategie è il “product displacement” nei films italiani, cioè il collocamento pianificato di marchi e prodotti nelle scene di un’opera cinematografica”, che “deve integrarsi nello sviluppo dell’azione, senza costituire interruzione del contesto narrativo”. Così recita il decreto Urbani del luglio 2004, che in pratica ha reso legale quella che fino a poco tempo fa si chiamava pubblicità occulta. Ne è un caso il film “Notte prima degli esami Oggi” in cui in base ad una “precisa strategia di posizionamento” che mirava al target dei giovanissimi tra 15 e19 anni, sono stati sottoscritti accordi con quattro partner: Telecom, Lancia (Thesis e New Ypsilon), e aziende alimentari Nestlé (con Buitoni e Motta), Procter & Gamble (con Pringles). Risultato: in molte scene ci sono in mostra i prodotti. Significa che se uno dei protagonisti propone agli amici di farsi una pizza, o di mangiare qualcosa un attimo dopo compaiono i cartoni con le offerte Buitoni o il tubo delle Pringles..

In tema di pubblicità, non possiamo non parlare anche della sponsorizzazione di eventi sportivi poiché esse permettono una grande visibilità e si raggiungono target specifici a costi più contenuti rispetto all’advertising tradizionale. Gli atleti sono sempre più frequentemente i testimonial di snacks salati e bibite o di inutili integratori. Tra le multinazionali piu’ attive nella sponsorizzazione di eventi sportivi vi è la McDonald’s che figura non solo tra i main sponsors di eventi internazionali come Olimpiadi e campionati del mondo di calcio. Anche mini-tornei, trofei o altri eventi sportivi locali vedono la sua presenza con distribuzione di gadgets, sconti per feste di compleanno e panini. In questi giorni per esempio la McDonald’s è con un proprio stand all’interno del Marathon village a Roma. E anche nelle Marche abbiamo un esempio, è il recente accordo stipulato tra i fast food McDonald’s di Civitanova e Porto San Giorgio e la squadra di basket Premiata di Montegranaro. Ne deriva che ai possessori di un abbonamento, e quindi appassionati e tifosi di basket, McDonald’s offrirà agevolazioni con sconti per tutta la stagione in corso. Anche in questa occasione non manca il testimonial, in questo caso Ron Slay, giocatore simbolo della Premiata. Si legge che la scelta sia ricaduta su di lui non solo per il suo passaporto americano ma anche per la sua attitudine, nonostante sia uno sportivo di Serie A, a nutrirsi regolarmente dei panini confezionati al Mc. Ron dicci la verità!

Nel mio intervento a Tolentino vorrei parlare anche di questi esempi di canali di comunicazione tra aziende e consumatori e magari vi farò un report dettagliato di quello che ascolterò dagli altri relatori. Qui il programma. Se passate a Tolentino la mattina del 29 marzo prossimo, vi aspetto!

by giovi

La quota rosa

March 8, 2007, 3:04 pm

Ricordo ancora il primo post di Matteo su Cronache Maceratesi, si intitolava Macerata-è-femminile-ma-non-è-donna e metteva in evidenza la scarsità della presenza femminile nelle istituzioni maceratesi.
Rispetto ai primi tempi siamo cresciute di numero nel forum e questa immagine del mosaico è di certo in difetto, e rappresenta solo una parte delle utenti al femminile di Secondopiero, quelle che ci hanno messo la faccia o un avatar. Parte quindi l’invito a tutte sia di partecipare di più che di inserire i propri visi, così ci conosciamo. Più siamo e meglio stiamo! Auguri a tutte 365 giorni all’anno!

by giovi


marzo: 2007
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

CM Reporters

Giovi, Matteo Zallocco

CM Photo Album

Piscina,agriturismo il Frutteto

gianna e silvia

da Montalto (MC)

Altre foto

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a questo indirizzo e saranno subito rimosse.

Statistiche

  • 46,547 visite