Paula, emozioni dall’Argentina

April 5, 2007, 11:19 am

Dopo Guido e Ipnocoppu arrivano emozioni da oltreoceano con l’intervista a Paula.

Image
Paula in viale Puccinotti.

Nome: Ana Paula
Cognome: Moreno
Data e luogo di nascita: 26/10/63, Buenos Aires
Professione: Architetto
Due aggettivi per autodefinirti: tonda e quadrata.

Da Olivos, Buenos Aires, Argentina, tu e tua sorella Mariana seguite regolarmente la comunità maceratese online. Cos’è che vi piace di questo sito?
Che il forum è un punto d’incontro di amici, aperto a fare delle nuove amicizie. Ci piacciono l’atmosfera amichevole, la spontaneità nelle risposte, la maturità con la quale si affrontano dei temi più complessi.

Image
Paula al lavoro.

A farvelo conoscere fu Andrea, un portorecanatese come il vostro nonno. Quanto vi sentite legate alla nostra terra?
Ci sentiamo tanto legate, perché siamo state cresciute con le stesse usanze e abitudini che in alcuni aspetti ci legano di più a voi che ai nostri stessi concittadini. Credo che abbiamo la stessa idiosincrasia, lo stesso modo di agire in certe situazioni.

Qualche mese fa siete venute a trovarci: Ancona, Macerata, Porto Recanati e non solo. Quali sono i tuoi ricordi più belli di quelle settimane?
Era bello ogni volta che trovavamo uno di voi e vi riconoscevamo: pensa che non ci eravamo mai visti prima!

Le emozioni sono state tantissime, una dietro all’altra. Le gite dappertutto con la Giovi, le cene e i pranzi con gli amici, le uscite con il Cadf, la partita a calcetto, il terzo tempo, le poesie di Marcello e Dodo, i brindisi dedicati, gli incontri con JR e mike78, la visita ad Andrea, le gite in provincia con il reporter del Resto del Carlino e Rick, gli incontri da Pistellu senza dimenticare il festeggiamento del compleanno di Mariana, conoscere dalla mano di Ipno San Ginesio, la cena sorpresa di Temple, Nicola buttatosi sulla macchina quando dovevamo partire… La cosa più importate è avervi conosciuto di persona, siete stupendi!

Image
Mariana, Giovi e Paula, il Team Homoblog al completo!

E il posto più bello che hai visitato?

Non potrei sceglierne uno. Dal mio punto di vista le vostre città sono molto simili l’una dall’altra e hanno una bella sintonia con la campagna. Tutto l’insieme è bellissimo. Ho goduto tantissimo dei giorni che ci sono stata, e mi sono riempita gli occhi e l’anima di tanta bellezza.

Cosa ti è piaciuto e cosa non ti è piaciuto della città di Macerata?
Di Macerata mi piace l’atmosfera antica, le piccole strade tortuose che si uniscono e dividono continuamente consentendoti di intravedere le cupole, l’architettura dei palazzi, i posti terrazzati dai quali si può contemplare il paesaggio di campagna e le altre città lontane.
Non mi è piaciuta la noia della domenica pomeriggio, e la cosa che più ho odiato è l’internet point di Piazza Mazzini.

Quali sono le differenze principali tra l’Italia e l’Argentina?
L’Argentina è un paese dove tutto passa da Buenos Aires, per farvi capire, è come se da voi passase tutto da Roma. Qui la vita in provincia è molto povera, è un territorio immenso ma vuoto. Invece da voi ogni paese si autogestisce e quindi i vostri destini non dipendono tanto dalla decisione della capitale. Poi i 2000 anni di storia che avete di vantaggio, fanno una grande differenza culturale con rispetto al nostro paese dove tutto è ancora da fare. Voi italiani avete una identità che vi fa diversi da tutti, invece l’argentino è la somma di tante culture che ancora non ha dato per risultato nessuna identità.

So che ogni tanto seguite anche la televisione italiana. Chi è il tuo personaggio dello spettacolo preferito?
Come showman credo che il migliore sia Fiorello. I suoi “Stasera pago io” sono stati fantastici, e quando li ripetono cerco di rivederli.

Chi tra noi ti saresti immaginato diverso dopo averlo conosciuto di persona? E perché?

Ho trovato Matteo Zallocco diverso da quello che immaginavo, perché dal ragazzo logorroico che mi aspettavo, ho trovato invece una persona che piuttosto ti ascolta. Sebbene nel forum si riesce a capire che sia molto misurato, non ho capito quanto lo era finché l’ho trovato. Mi dispiace che quando iniziavamo ad avere più confidenza siamo dovute tornare.

Tra le tante esilaranti caricature realizzate per Homoblog, qual è secondo te la più bella?
Se devo sceglierne una preferisco quella di Trading Places. Non mi aspettavo di riuscire a fare Franz nero.
Voglio dire pure che mi sono emozionata facendo le locandine della laurea di Silvia e del matrimonio di Stefy e Francesco. Per noi è stato il modo di essere presenti in quei importanti eventi.

Puoi parlarci anche degli altri blog che hai creato assieme a Mariana?
Il primo blog che ho conosciuto è stato Cronache Maceratesi. Non sapevo nemmeno che era un blog.
Quando dovevamo presentare il trattato che avevamo preparato con Giovi, volevamo cercare di farlo in un modo diverso, allora lei ci propose di farlo come un blog, che abbiamo iniziato in un’altra piattaforma. Homoblog non doveva avere continuità ne più successo che la lettura che gli utenti del forum potevano dare in quella settimana. Però Franz ci propose di continuarlo nel sito. Il resto della storia già la conoscete.
Nel frattempo Giovi ci parla della Semplicissimus Blog Farm, e ci propose di fare un blog a nostro piacere. Veramente non sapevamo di cosa parlare, finché ci venne in mente che a casa avevamo tantissimi ciaffi, e che dietro ad ogni ciaffo c’era una storia. Perché non parlarne? E così nacque Ciaffi, un blog che va avanti da un anno. Il bello è che ci fece vedere le tante affinità che avevamo con la Giovi e altre tante soddisfazioni, perché sembra che non siamo le uniche ciaffone al mondo.
L’altro blog che portiamo avanti è Util/Inutil, che abbiamo creato più che altro come un aiuto memoria delle risorse che su Internet troviamo. All’inizio lo scrivevo in spagnolo, però con il tempo me ne sono resa conto che mi leggevano di più gli italiani, perciò e finito per essere tutto in italiano.

E poi degli altri blogs Giovi ne fa tanta promozione che non vorrei annoiare.

Se si può dire, c’è una cosa su cui tu e tua sorella non vi trovate proprio d’accordo?
Non ci sono delle cose importanti e definitive sulle quali non siamo d’accordo. Forse in piccole cose della convivenza o del lavoro, pero sempre una delle due cede e andiamo avanti.

E di Giovi, l’altra componente del Team Homoblog, cosa ci dici?
Giovi è troppo, troppo, troppo… F A N T A S T I C A !
E’ vero che non tutti possiamo provare la stessa affinità, pero chi riesce a conoscere la Giovi sa di aver trovato un tesoro. Lei è una persona generosissima, che ti offre tutto ciò che ha. Però a me quello che piace di più di lei e quando cammina perché sembra galleggiare nell’aria, è eterea!

by Matteo Zallocco

Annunci

aprile: 2007
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

CM Reporters

Giovi, Matteo Zallocco

CM Photo Album

Piscina,agriturismo il Frutteto

gianna e silvia

da Montalto (MC)

Altre foto

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a questo indirizzo e saranno subito rimosse.

Statistiche

  • 46,529 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: