Alberto, il terziere dei sogni

May 16, 2007, 7:09 pm

Dopo Guido, Ipnocoppu, Paula, Marcello, Paolo S., Alzata con Pugno e Michele, conosciamo meglio Temple of sirynx.

Image

Nome: Alberto
Cognome: Starnari
Data e luogo di nascita: 20 Febbraio 1978 a Macerata
Professione: Programmatore informatico

Due aggettivi per autodefinirti: sicuramente sportivo (nonostante tra poco festeggio il quintale) e direi anche sognatore.

Image
Alberto (al centro) e friends all’Oktober fest.

Alberto, come si vive a Sambucheto?

Personalmente vivo bene a Sambucheto, il paese è tranquillo e intorno c’è ancora molta campagna dove potersi rilassare.
Nonostante questo, la frazione ha avuto un incremento notevole da quando sono nato ad oggi: questo ha portato con se aspetti positivi, come la nascita di varie attività commerciali e soprattutto un supermercato che molti ci invidiano, ma anche un aspetto negativo, e cioè che non è più un paesino sicuro come prima. Ma il problema maggiore resta l’umidità, la nostra famosa “uazza”.

Una frazione divisa in tre Comuni: Montecassiano, Recanati e Macerata. Cosa ti piace e cosa non ti piace di queste tre città, e quale preferisci?
Si, è vero, e la cosa è molto strana per una frazione così piccola. Io abito sotto la parte di Recanati, e forse è per questo che la reputo migliore. Di Recanati mi piace il centro storico e il “profumo” di poesia che si respira. Purtroppo non ci sono locali all’altezza per noi giovani, da quando il mitico Barfly si è trasferito in Ancona. Ricordo che venivano ragazzi dalla Sicilia per sentire alcuni concerti jazz o blues!
A Macerata sono legato soprattutto per motivi sportivi: ho giocato 4 anni con la Maceratese (giovanissimi, allievi, 2 anni di berretti nazionale) ed un anno con la Dinamo Vis (e si, il campetto sotto a Pistellu).
Questo mi ha permesso di conoscere tanti nuovi amici, ad esempio Rick The Boss, mitico bomber! Ancora oggi è bello passeggiare per Macerata e sentire che ogni tanto qualcuno mi saluta chiamandomi “Lupo”, soprannome che mi hanno dato proprio alla Maceratese.
Non mi piace il modo di atteggiarsi di alcune persone, che si credono Dio solo perchè abitano nel capoluogo. Montecassiano lo frequento ogni fine settimana, da quando un mio caro amico ha preso in gestione il “South Park Bar”. Mi piace molto l’atmosfera estiva, quando ci sono eventi come Svicolando e soprattutto il Palio dei Terzieri, veramente bello.
Non mi piace il fatto che ci sia un pò di astio tra loro e noi, forse perchè, non avendo studiato qui come tanti miei compaesani, non sento tanto la rivalità.

Quali sono secondo te le tre sagre (o feste, fiere, celebrazioni patronali) più belle della provincia?
Beh..nessuno si offenda se dico che la migliore è appunto il Palio dei Terzieri. Mi piace tantissimo, è pieno di giovani, ci sono tante manifestazioni e le gare sono sentitissime. Io appartengo a “lo Terzere de San Nicolò”, che fa la parte della Juventus con i suoi 6 titoli vinti. Colori sociali: Giallo-Blù, cioè quelli di Sambucheto.
Per il resto, non ne conosco molte in provincia, ma sicuramente al secondo posto dico Artistrada a Colmurano. Favolosa! Adoro sia il centro storico con le casette piccole piccole sia gli spettacoli.
E per finire dico una festa: la Montelago Celtic Night. Sono diversi anni che vado e mi piace sempre più, soprattutto per l’affascinante visione notturna e la misticità della musica. Ma che freddo l’ultima edizione..

Image
Temple e Rick the Boss.

I tre posti più belli delle Marche?

Premessa: non sono mai stato ad Urbino e nell’entroterra dell’alto pesarese e tutti me ne parlano bene.
Due posti li avevo già detti sul forum: la Gola del Furlo, riserva naturale tra Fossombrone ed Acqualagna, rifugio estivo di Benito Mussolini, affollatissima in primavera; Ascoli Piceno, la “città delle 100 torri”, un gioiello ai piedi dei Sibillini.
Sono troppo legato alla città di Ascoli, dove ho abitato per qualche settimana e che mi ha dato l’opportunità di migliorarmi come portiere di calcio.
Al terzo posto metto l’entroterra maceratese al confine con l’Umbria.

I tre locali più belli della provincia?
La bellezza è soggettiva, giusto?

Allora dico il Geleò di Morrovalle, storico pub molto caratteristico, dove soprattutto il giovedì sera è strapieno e ci sono concerti veramente interessanti. Il Moon’s di Corridonia, piccolino ma adorabile, dove hanno una conoscenza delle birre e dei malti scozzesi fuori dal comune.
Sono un amante del vino e quindi un’enoteca la vorrei dire, sebbene la provincia da questo punto di vista non offre molto, dico il Decantibus di Pollenza.

E le tre cameriere e/o bariste che ti hanno colpito di più?
Qui casca l’asino.. naturalmente vi dico la cameriera del Geleò, che avrò citato non so quante volte!
Molto accattivante. Al contrario di lei, una ragazza molto carina per la sua semplicità lavora al Decantibus e l’ho notata solo ultimamente. Medaglia di bronzo ad una cameriera vista solo una volta al Virgo, con un tubo alla Paperon dei Paperoni che gli donava molto.. Naturalmente fanno un figurone anche tutte le bariste e cameriere del Babaloo e di alcuni locali del litorale. Attenzione: non dovrei dirlo perchè è la compagna di un mio amico, ma se vi capita di fare un salto nel nuovo bar accanto al Liolà non ve ne pentirete… Mi raccomando, io non vi ho detto nulla, e soprattutto tu Franz non hai letto nulla!!!! :)

Come sono nati il nickname Temple of sirynx e il soprannome Il terziere dei sogni?
The Temples of Syrinx è la seconda parte di una suite del mio gruppo preferito, i Rush. Sia la suite che l’album si intitolano “2112”. La stavo ascoltando proprio mentre mi iscrivevo su SecondoPiero.com e non volendo inserire nè il mio nome nè uno dei miei classici soprannomi, ho scelto al volo questo nickname modificando un pò il titolo della canzone!! Fortuna che non stavo ascoltando “L’era del cinghiale bianco” di Battiato!!!! :)

Il terziere dei sogni nasce da un’invenzione del team Homoblog. Prima ero “il portiere dei sogni”, per via di un sogno “curioso” nel quale io ero in veste di portiere; poi, quando iniziai a scrivere una montagna di post sulla festa dei Terzieri, è uscito fuori un articolo su di me in veste di terzere. Thank You Homoblog!

L’utente di questo sito che non hai ancora incontrato di persona e che ti piacerebbe conoscere?
Tutti mi dicono un gran bene di Luparè, mi piacerebbe molto conoscerlo. Però mi incuriosisce anche GC con i suoi post..

E quello che ti ha fatto più piacere incontrare?

Innanzitutto mi è piaciuto RE-incontrare Rick The Boss.
Poi è stato molto emozionante l’incontro con Mariana, Paula e Giovi una sera a Font Nox.
Ma se devo dirla tutta, due persone mi hanno colpito molto: una è Nick, troppo simpatico!
Una sera in un locale di Civitanova ecco che non mi strozzo con la birra dalle risate!!
L’altra è Marcello, il sommo poeta, perchè in lui ho visto la serenità fatta persona, tranquillo e pienamente in pace con se stesso.

Da quanto tempo conosci Franz, ci racconti un episodio curioso su di lui?
Da quanto tempo? Che ne so..da sempre! Dalla prima elementare? No, forse prima? Boh..da sempre.
Vi dico tre episodi:
1) Una mitica sgaloppata lungo la fascia palla al piede testa bassa alias Cafù terminata contro la recinzione del campo sportivo a linea di fondo campo abbondantemente superata. Non ricordo se era in partita o in allenamento, ricordo solo gli altri giocatori a terra a tenersi la pancia dalle risate;
2) Le mitiche sfide a rugby in spiaggia da lui organizzate: Porto Recanati diventava Twickenham e ci sa dava giù di brutto pur di fare meta;
3) Questa è una chicca: febbraio 1988, mensa delle elementari, lui faceva la quinta e io la quarta; mentre mangiavamo tutto ad un tratto lui si alza, chiede il permesso alle maestre, si mette al centro della stanza e comincia a cantare a squarciagola “Perdere l’amore” di Massimo Ranieri che aveva appena vinto Sanremo. Standing Ovation! Ragazzine dai 6 ai 10 anni in delirio per lui! Due minuti di applausi!

Direttò, quest’ultima ce la ricordiamo in pochi eh..

Segui la politica? Come sei orientato, e perchè?
Non seguo molto (anzi, quasi per niente) la politica sia perchè la mia giornata tipo non mi permette di seguire tg o leggere giornali, sia perchè mi sembra motivo di amari scontri con gli amici. Ci sono argomenti per i quali mi scaldo troppo, perdo il self-control e quindi cerco di evitarli.
Sono ideologicamente di sinistra, ma non di una sinistra statalista e accentratrice, che prima o poi diviene regime, ma bensì di una sinistra rivoluzionaria,
che si avvicina alle lotte ideologiche dell’America Latina. Perchè? Perchè fino a quando la quasi totalità delle risorse economiche sarà in mano a pochi e fino a quando i paesi ricchi e “democratici” lo saranno alle spalle dei popoli che opprimono, ci sarà bisogno di Resistenza.

Il tuo sport preferito, la tua squadra del cuore e il tuo idolo sportivo?
Non posso non dire il calcio, che mi ha permesso sia di fare tante emozionanti esperienze in giro per l’Italia (e in Austria con il Direttore), sia di conoscere di persona calciatori che già erano famosi oppure che lo sono diventati.
Ultimamente però ho perso la voglia di seguirlo e sinceramente me ne frega sempre meno apparte la nazionale. Le mie squadre del cuore sono l’Inter e l’Ascoli Calcio.
Mi piacciono anche il basket, il motociclismo e il rugby (quest’ultimo per ora solo a livello di nazionale).
Da piccolo avevo tanti idoli, Walter Zenga su tutti. Oggi dico Valentino Rossi e Marco Materazzi.

Paragona tre utenti di secondopiero a tre personaggi famosi.
Questa è tremenda!! Vediamo..
OrsoTom potrebbe essere Paul Michael Glaser nel ruolo di Starski.
Jonny Rango (JR) è il futuro Anthony Kiedis dei RHCP.
Eppoi Nick con i capelli corti è sicuramente Rocco Siffredi, non c’è dubbio! :)

Infine la domanda del pubblico: Bionde, rosse o scure, che preferisci?
Direi le scure, se hanno anche gli occhi chiari è il massimo.
Per me il posto al mondo dove si trova lo stereotipo della donna esteticamente quasi perfetta è il Venezuela.
Le bionde mi piacciono ma soprattutto se hanno i lineamenti dei paesi dell’est Europa.
Le rosse mi piacciono solo se con i capelli mossi o ricci.
Un pò complicato, ma.. in fondo in fondo.. gradisco un pò di tutto.
Come dice un mio amico “in tempo de guera ogni buga è ‘na trincea” :)

by Matteo Zallocco

Annunci

maggio: 2007
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

CM Reporters

Giovi, Matteo Zallocco

CM Photo Album

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a questo indirizzo e saranno subito rimosse.

Statistiche

  • 46,967 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: