Le sorprese nella calza della Befana

January 3, 2009, 4:32 pm

E’ in edicola l’ultimo numero della rivista Salvalgente con un articolo dedicato ai dolci contenuti nelle calze confezionate che si regalano il giorno della Befana ai più piccoli. La giornalista Marta Strinati ha preso in considerazione diversi marchi e non esce un bel ritratto sulla qualità dei prodotti, in rapporto anche al prezzo degli ingredienti contenuti ne avevamo parlato con Marta proprio mentre lo stava scrivendo, abbiamo scambiato anche qualche mail tra noi visto che avevo scritto in precedenza dei posts sugli additivi sul mio blog Trashfood. Stamattina mi sono guardata intorno e anche se non ce n’era bisogno, ho trovato conferma alle sue parole, in molte calze, troviamo dolci e caramelle pieni di additivi, conservanti e coloranti. Visto che sono dedicate ai più piccoli, facciamo un acquisto con maggiore attenzione. Sempre leggere le etichette di ciò che acquistiamo! Molte sono made in China. I colori artificiali non esauriscono la sorpresa. Nei dolcetti sono sempre presenti gli aromi, spuntano persino gli oli e grassi idrogenati, unanimemente considerati non troppo salutari. Su richiesta della Commissione europea, l’Efsa (l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare) sta vagliando tutte le autorizzazioni concesse ai coloranti: pratiche vecchie anche di 30 anni. In particolare l’attenzione è rivolta a sei coloranti molto diffusi nei dolci e caramelle come Tartrazina (E102), Quinoline Yellow (E104), Sunset Yellow FCF (E110), Ponceau 4R (E124), Allura Red AC (E129), Carmoisina (E122) e ad un conservante (il sodio benzoato E211).

Il Parlamento europeo ha approvato l’introduzione di un’avvertenza nell’etichetta dei prodotti contenenti uno dei 6 coloranti: “può influire negativamente sull’attività e l’attenzione dei bambini“, infatti uno studio assolto però dall’EFSA, ha evidenziato un effetto negativo sul comportamento dei più piccoli. La nuova regola entrerà in vigore un anno dopo la pubblicazione del regolamento, quindi all’inizio del 2010. Prima di allora, i 6 coloranti continueranno a circolare, quindi spetta ai consumatori schivare le sostanze che non sono indispensabili.

E allora vi suggerisco di provare a fare dei dolci in casa da mettere nella calza per i vostri figli o nipoti. Dai, non è difficile! Queste ricette, le ho già provate, sono i Mailänderli e il croccante di mandorle:

Mailänderli Ingredienti: 250 g Burro, 25o g Zucchero, 6 Rossi d’uovo (coi bianchi si possono fare altri dolci o altri biscotti, congelarli per riutilizzarli più avanti), 1 limone non trattato per grattugiare la buccia, 1 pizzico di sale, 450-500 g Farina Tagliare a cubetti e lasciare ammorbidire il burro.Mettere i rossi in una terrina e aggiungere lo zucchero e il sale. Sbattere i tuorli, Aggiungere il burro e mischiare. Aggiungere la farina e amalgamare la farina. La pasta deve risultare soda. Fare un panetto che potete anche mettere in frigo per il giorno dopo. Se si fanno subito, lasciare la pasta in frigo almeno una oretta o due in modo che il burro si rassodi. Stendere quindi la pasta piuttosto alta (circa 6-7 mm. lavorandola il meno possibile). Adesso vi servono le formine come quelle della foto per ritagliare i biscotti. Poi metterli su una teglia coperta di carta forno e cuocerli in forno preriscaldato e ventilato a 180°C circa 10-12 minuti. Sfornare, lasciare due o tre minuti a raffreddare.

Croccante di mandorle Ingredienti: mandorle dolci sgusciate g 100, zucchero semolato g 100, 1 limone, olio di semi. Immergete le mandorle in acqua bollente, per qualche minuto, pelatele, asciugatele. Fate liquefare lo zucchero, girandolo continuamente con un cucchiaio di legno. Quando avrà ottenuto un bel colore biondo versatevi le mandorle e continuate a girare per amalgamare bene il tutto. Versate il composto su un piano di marmo unto d’olio, o su di un foglio di carta oleata (o carta forno), cercando di dargli lo spessore desiderato. Prima che si solidifichi del tutto, tagliatelo a losanghe o a barrette con un grosso coltello. Fatto!

Altri biscotti sono le befanine e i favoriti, le ricette le trovate sul blog.

Incartate biscotti e croccante con della stagnola e mettete nella calza.

Buon divertimento!

Bibliografia: Rapporto Efsa sui coloranti e additivi; I miei posts su Trashfood sui coloranti; Il blog di Grissino.

by giovi


gennaio: 2009
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

CM Reporters

Giovi, Matteo Zallocco

CM Photo Album

Piscina,agriturismo il Frutteto

gianna e silvia

da Montalto (MC)

Altre foto

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet. Qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a questo indirizzo e saranno subito rimosse.

Statistiche

  • 44,880 visite

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: